Milano          martedì, maggio 21, 2024

    

EVAC-M1-M2FAD - Tecnico manutentore di Sistemi di Allarme Vocale per scopi d'Emergenza

modulo 1 e 2 di 3 (v. 2024)

Date del corso

10/06/2024 | 08:30 - 12:30 / 13:30 - 17:30

Luogo del corso

La fruizione di questo corso è Online

Tipo di erogazione

Corso Online

Corso per Tecnico Manutentore di Sistemi di Allarme Vocale per scopi d'Emergenza

Il presente corso è volto all'acquisizione dei requisiti per accedere all'esame con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco per l'ottenimento della Qualifica di Tecnico Manutentore di Sistemi di Allarme Vocale per scopi d'Emergenza ai sensi del D.M. 1 settembre 2021.

Il corso è rivolto a Tecnici Manutentori Antincendio, è consigliato avere almeno 1 anno di esperienza su campo nella manutenzione di Sistemi di Allarme Vocale per scopi d'Emergenza prima di approcciarsi al corso

Composizione corso:

  • MODULO 1 teorico di 4 ore
  • MODULO 2 teorico di 4 ore
  • MODULO 3 pratico di 6 ore
  • MODULO TRASVERSALE teorico di 1 ora (da svolgersi una tantum)

 

Programma Modulo 1

  • Panorama legislativo applicabile alla realizzazione e controllo dei sistemi EVAC: RTO e RTV (particolari luoghi ove è previsto l’utilizzo dell’EVAC)
  • Panorama normativo applicabile agli impianti EVAC (Norme ISO,UNI, CEI)
  • Le norme di prodotto EN 54 per i dispositivi EVAC, cenni sulle norme EN54 per i dispositivi di rivelazione incendi. La certificazione CPR
  • La norma UNI TS 54/32: definizioni
    • Analisi del rischio e piano di emergenza
    • Documentazione da predisporre per il corretto dimensionamento dell’impianto EVAC
    • Il metodo prescrittivo, e l’ingegnerizzazione di dettaglio dei sistemi EVAC.
    • Interfacciamento tra sistema EVAC e sistema IRAI
    • I componenti dei sistemi EVAC, caratteristiche tecniche e certificazioni.

Programma Modulo 2

  • La norma UNI TS 54/32 – continua - Struttura di sistemi EVAC interconnessi.
  • L’installazione dei sistemi EVAC.
  • La lista di riscontro per il controllo iniziale di un sistema EVAC: la documentazione da presentare, le attività previste per il controllo iniziale. La misura della intellegibilità. La compilazione dei moduli.
  • La manutenzione periodica semestrale dei sistemi EVAC. La verifica dei volumi o dell’edificio protetto. L’ispezione e il controllo periodico dei componenti. Operazioni di manutenzione ordinaria da effettuare sulle centrali EVAC. Il controllo funzionale dei diffusori sonori. Il controllo della alimentazione.
  • La manutenzione periodica annuale dei sistemi EVAC. Controlli e ispezioni visive sui componenti. Le misure dei circuiti. Le prove operative di funzionamento del sistema e delle relative logiche. La compilazione dei moduli.
  • Sistemi EVAC modificati.

Posti liberi: 0

Prima di iscriverti permettici di riconoscerti:

L’iscrizione dovrà essere confermata dalla Segreteria una volta raggiunto il numero minimo di partecipanti.
Le iscrizioni chiuderanno alle ore 12.00 del giorno lavorativo precedente alla giornata di corso.

Attenzione

Si specifica che tutti i partecipanti dovranno loggarsi singolarmente con adeguato dispositivo: pc o tablet.
Tutti i dispositivi devono essere forniti di videocamera e microfono, sempre attivi durante tutto il meeting.
L’attestazione della frequenza si baserà sul tempo di connessione registrato dal portale su cui si svolge il webinar e sulla compilazione dei test di uscita.
N.B. la piattaforma supporta il collegmento tramite smartphone, tuttavia è altamente sconsigliato sia per motivi di apprendimento didattico (visione slide), che per motivi tecnici. L'Associazione non garantisce un supporto tecnico in caso di problematiche di connessione con smartphone.

Pagamento

Anticipato a mezzo carta di credito o bonifico bancario.

Modalità di annullamento

La segreteria si riserva il diritto di annullare il corso qualora non venisse raggiunto il numero minimo di partecipanti.
La quota di iscrizione non è rimborsabile in nessun caso. Nel caso di impossibilità a partecipare al corso, previo avviso preventivo alla segreteria formazione, è possibile prevedere un cambio di nominativo o di corso. Se non fossero programmati corsi d’interesse c’è la possibilità di mantenere il credito da spendere per un altro corso teorico entro 6 mesi dalla data di annullamento.